martedì 9 dicembre 2014

Spezzatino con mele essiccate e cannella



Puntare la sveglia la domenica mattina perché si ha voglia di cucinare uno spezzatino? Oh, yes. A casa mia succede. Mi piace da morire la cucina al mattino presto, nel silenzio, con la luce debole del giorno che man mano si accende: tirar fuori gli ingredienti, tagliare, profumare, preparare, mescolare. E so di essere in buona compagnia (la mia collega Stefy, ottima cuoca, mi capisce alla perfezione…). Questo clima invoglia a piatti corposi, inutile negarlo. Lo spezzatino è la preparazione ideale quando si ha a disposizione un po’ di tempo (evento raro!). Adoro curare la cottura, lenta, lentissima, con una tazza di tè in mano, un buon sottofondo musicale, sfogliando una rivista o un libro di cucina. Avevo voglia di una versione diversa, profumata alla cannella e con le mele (quelle bio ed essiccate, in vendita sul sito di Gallo Rosso, di cui vi abbiamo parlato in questo post, a proposito del Pollo al curry con le albicocche) invece delle classiche patate o piselli. Per preparare questo spezzatino ho fatto una veloce ricerca su Internet, approdando a una ricetta proposta da Cucinare Meglio, che ho riadattato e modificato, e che mi ha dato lo spunto per arrivare a questa versione. Posso dirlo? Ottima! Ed è piaciuta a tutti al nostro pranzo di famiglia, accompagnata da una morbida polenta…
 
Spezzatino con mele essiccate e cannella
 
Ingredienti (per 4 persone):
 
800 g di polpa di manzo biologica
2 scalogni
1 radice di zenzero fresco
100 g di uvette
50 g di mele secche bio Kandlwaalhof – Lasa (Gallo Rosso)
miele di castagno
cannella in polvere
pistilli di zafferano
olio extravergine di oliva
burro
sale e pepe
brandy
 
Mettere a bagno le uvette nel brandy. Tagliare la carne a cubotti di dimensioni simili. In una casseruola versare 2 cucchiai di olio e una noce di burro e far rosolare la carne a fuoco vivace finché sarà “rosa” da tutti i lati. Porre la carne in una ciotola, tenerla da parte, e nella medesima pentola far rosolare gli scalogni, tagliati finemente, a fuoco dolce. Aggiungere circa un cucchiaio di cannella in polvere, una generosa grattata di zenzero fresco, un cucchiaino di pistilli di zafferano e mescolare bene. Aggiungere anche mezzo bicchiere di acqua (100 ml) e regolare di sale e pepe. A questo punto aggiungere anche la carne tenuta da parte: mescolare bene, coprire la casseruola con un coperchio e far cuocere per circa un’ora e mezza, controllando di tanto in tanto: se si dovesse asciugare aggiungere ancora dell’acqua. Trascorso questo tempo, aggiungere due cucchiai di miele di castagno e le uvette sgocciolate, mescolare e far cuocere per almeno mezz’ora ancora. Un quarto d’ora prima del termine della cottura aggiungere anche le mele disidratate a pezzetti, mescolando bene. Servire lo spezzatino ben caldo, accompagnando con una polenta morbida.

 

3 commenti:

  1. La domenica è proprio la giornata da dedicare a cotture lunghe e piatti saporiti come questo.
    Mi piacciono le varianti rispetto allo spezzatino classico.

    Fabio

    RispondiElimina
  2. che buonoooooooooooooo!!! bravissimaaaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questo spezzatino!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...