lunedì 1 dicembre 2014

Il famoso Pan Brioche (senza impasto!)






Cronaca di un esperimento riuscito. Con una premessa importante: anche se il corso sui lievitati pasquali fatto tempo fa con Adriano Continisio (di Profumo di Lievito) e Paoletta (di Anice e Cannella) ha cambiato radicalmente il mio (ex pessimo) rapporto con i lievitati, sono sempre poco rilassata, in cucina, quando decido di cimentarmi con pane o focacce. Bene: consiglio vivamente di fare questo esperimento a chiunque voglia assicurarsi una dose massiccia di soddisfazione in questo “ambito” (e vivere di rendita per un po’: ricetta terapeutica!). L’esperimento in questione riguarda il famosissimo pan brioche senza impasto, ricetta che spopolava tra i blog parecchio tempo fa e alla quale non mi ero mai avvicinata per… timore. Invece, ho seguito alla lettera le istruzioni della carissima Elena di Comida de Mama e sono riuscita nell’impresa di preparare il pan brioche senza ansia! La ricetta di Elena la trovate qui (è il post in cui racconta anche l’origine di questa preparazione: molto interessante), ma la rimetto per comodità qui sotto. Elena: grazie… adesso questo pan brioche entra di diritto anche nel mio ricettario personale alla voce “minimo sforzo, massimo risultato”, proprio per la facilità di esecuzione e la riuscita perfetta. Da quando ho superato il test ne ho già preparati almeno 3 o 4: come accompagnamento per il paté di fegatini al Porto e altre volte come “semplice” pane da colazione, completato da un velo di marmellata. Libidine... Si può dire? E poi: visto che siamo in Dicembre e il Natale si avvicina...è da tenere in considerazione per i propri menu :-)
Pan brioche senza impasto (dal blog Comida de Mama)

Ingredienti (per stampo da plumcake lungo 30 cm):

250 g di farina Manitoba
75 g di acqua tiepida
11 g di lievito di birra (fresco)
50 g di zucchero o di miele liquido
2 uova a temperatura ambiente
100 g di burro, sciolto a bagnomaria e fatto raffreddare
1 pizzico di sale
Per guarnire:
1 tuorlo
1 cucchiaio di latte

Sciogliere il lievito di birra in un bicchiere con 75 g di acqua tiepida, e fatelo riposare qualche minuto. In una ciotola sbattere leggermente le uova, unire gli altri ingredienti (per ultimi farina e lievito) e mescolare fino a ottenere un impasto omogeneo. Coprire la ciotola con pellicola trasparente e lasciar lievitare per 2 ore. Trasferire la ciotola coperta in frigorifero e lasciar riposare per un minimo di 24 ore fino a un massimo di 5 giorni (io ho fatto riposare per 48 ore). Estrarre l’impasto dal frigorifero, modellare la pasta a forma di “salsicciotto”). Trasferire l’impasto in uno stampo rettangolare da plumcake lungo 30 cm (va bene anche di 26 cm) rivestito di carta da forno o imburrato. Lasciar lievitare in un ambiente caldo per un paio di ore, fino a che non raggiungerà il bordo dello stampo. Riscaldare il forno a 180°C. In una ciotolina sbattere il tuorlo con il latte e spennellare la superficie del pane (a piacere potete cospargere con della granella di zucchero). Infornare a 180°C per 25-30 minuti, fino a raggiungere una doratura ottimale.


5 commenti:

  1. Interessante versione, anche io ho sempre un reverenziale timore per i lievitati.

    RispondiElimina
  2. meraviglioso, chissà che buonooooooooo!! posso avere una fetta??

    RispondiElimina
  3. Sono una grandissima utilizzatrice del pane senza impasto, adoro le brioche, ma questa ricetta non l'ho mai provata!!! Assolutamente da segnare!!!!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia, mi piace tantissimo sia la ricetta che il risultato!!

    RispondiElimina
  5. inutile...i post nuovi che mettete io vedo sempre e solo la prima foto e poi basta...solo a me capita?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...