lunedì 20 ottobre 2014

Torta di pere allo zenzero




Uno studio francese, di recente, ha messo in luce un fatto molto interessante: bere tè ridurrebbe la mortalità non solo per le malattie cardiovascolari, ma anche per quelle non cardiovascolari. In altre parole: il tè fa davvero bene. Conterrebbe anche antiossidanti che possono avere benefici sulla salute, inoltre chi beve tè tenderebbe ad avere stili di vita più sani. Io mi limito ad affermare che la bellissima abitudine orientale di accompagnare tutti i pasti (tutti!) da una buona tazza di tè (e quest’estate in Indonesia ne abbiamo avuto la riprova…) sarebbe davvero da copiare: diventa una necessità, una volta rotto il ghiaccio con questa sana e corroborante usanza! Mi sono ripromessa di provare a farlo anche a casa ma devo ammettere con scarso successo. Durante i weekend, però, e in particolare la domenica, a metà pomeriggio, una merenda con una tazza di tè è diventata una regola, a casa mia… Sarà forse perché c’è sempre di mezzo qualcosa di dolce e sfizioso, come per esempio questa torta di pere?
La ricetta proviene da un vecchissimo numero della Cucina Italiana: è una torta tradizionale, classica, che fa fare bella figura in qualsiasi occasione. E piace a tutti. L’ho semplicemente “aggiornata” con… una spolverata di zenzero. Che, con le pere, sta sempre bene. Rimane morbida e profumata, perfetta per concludere il pranzo della domenica o per accompagnare, manco a dirlo, una tazza di tè... Buona settimana a tutti!

Torta morbida di pere allo zenzero

Ingredienti:

2 pere Abate (400 g circa)
150 g di burro (per me, di soia)
150 g di zucchero integrale bio    
150 g di farina 00
3 uova
1 bustina lievito
zenzero in polvere
granella di zucchero
zucchero a velo (facoltativo)

Sbucciare le pere, tagliarle a spicchi e spolverarle con lo zenzero (quantità a piacere, nel mio caso ho abbondato…) mescolando bene. In una ciotola montare a lungo il burro morbido e lo zucchero con le fruste elettriche. Aggiungere le uova, una alla volta, mescolando con il cucchiaio di legno. Incorporare la farina setacciata con il lievito. Riprendere le fruste elettriche e montare finché il composto risulta spumoso. Foderare di carta forno uno stampo da 20 cm, versarvi l’impasto e ricoprire la superficie della torta con le pere. Cospargere con la granella di zucchero, infornare e cuocere in forno caldo per 45 minuti a 180°. Quando la torta si sarà raffreddata, servire a piacere con zucchero a velo e qualche fettina di pera precedentemente spruzzata con succo di limone.




P.S. A proposito di Indonesia (qui potete trovare, se vi va, un piccolo resoconto, anche fotografico, della nostra esperienza di quest'estate....), ecco alcuni piatti che abbiamo gustato insieme al té durante la nostra vacanza. A destra, una colazione a Ubud (Bali), che ci ha preparato il mitico Wayan, un ex-chef (ha lavorato principalmente in Australia) che ora gestisce il Bali Culture Guesthouse: rice pudding (con riso nero e latte di cocco), frutta e una tazza di black tea. A sinistra, invece, una colazione all'Ayu Hotel sulle Isole Karimunjawa (Java), preparata dalla deliziosa miss Eryl (altra eccellente cuoca...): pancake con confettura di mandarino homemade, accompagnata da té e frutta. Al centro, un panorama sul vulcano Bromo, a Java: qui il té l'abbiamo bevuto bollente, per scaldarci... La temperatura, alle 3 del mattino, era polare a dir poco, ma lo spettacolo dell'alba che illuminava quel paesaggio surreale e incredibile ci ha ripagato con gli interessi. Decisamente.





6 commenti:

  1. ah, beH, allora sono a posto, mi avete rincuorato! con il litro che bevo al mattino campo fino a 100 anni! questa torta mi piace, si aggrada ad essere accompagnata al mio the al mattino!

    RispondiElimina
  2. Da amante del tè cara, come non potrei essere d'accordo con te...io ne bene sempre una tazza al girono a volte anche due e non saprei rinunciare al mio tea time e poi come dici tu, un dolcetto non manca mai con il tè e questa torta la trovo favolosaaaaa!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta mi piace moltissimo perchè è semplice ma allo stesso tempo sfiziosa e particolare!!!

    RispondiElimina
  4. ma quante ne sai?? ottima...

    RispondiElimina
  5. davvero ottima! mai provata così, grazie per la ricetta! nb grazie per le dritte per l'indonesia :)

    RispondiElimina
  6. ma che ricette in questo blog... che foto!!! cosa mi sono persa finora!! brave, e complimenti per l'uscita del libro!! a presto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...