martedì 15 luglio 2014

Lonza con salsa di noci al dragoncello


Artemisia dracunculus. O estragon. No, non siamo impazzite: tranquilli. Vogliamo semplicemente elogiare il nostro “amico” dragoncello, ingrediente molto molto usato nella cucina francese per insaporire salse e carni (è un po’ l’equivalente del "nostro" prezzemolo). Il dragoncello, il cui sapore ricorda un po' il finocchio e l'anice, è un’erba perenne adatta anche ad essere coltivata in vaso, sul balcone. Sapete che ci piacciono molto le abbinate cucina/viaggi ed è quindi impossibile, con questa bella giornata di sole (finalmente!), non ripensare a una vacanza in Provenza, tra Saint Paul de Vence, La Colle sur Loup e Grasse, di un po’ di tempo fa. Profumi, scorci e sapori che mi hanno fatto compagnia allora sono rimasti intatti nel mio cuore. E non vedo l’ora di riviverli e riassaporarli, dal momento che un weekend lungo da quelle parti è “in agenda” da parecchio tempo… Ce la faremo? Nel frattempo, una ricetta semplice e sfiziosa per un secondo facile facile: una lonza arrosto servita con una gustosa salsina preparata con senape, noci e qualche fogliolina del "francesissimo" dragoncello (volendo si può sostituire con  altre erbe, come basilico, prezzemolo, maggiorana...). Un piatto che si può servire anche freddo. E che mi ha ricordato un secondo assaggiato al ristorante Le Tilleul a Saint Paul de Vence (Place des Tilleuls, Tel. +33 0 493 32 80 36), un posticino delizioso per cenare all'aperto, sotto i tigli, con un affascinante panorama sulle colline circostanti. Molto romantico, prezzi non proprio "popolari" ma per una serata speciale si può affrontare. La cucina ha uno stile francese con tocchi mediterranei, i dolci sono spaziali. Si può anche fare colazione o merenda: merita.

Lonza con salsa di noci al dragoncello

Ingredienti:

700 g di lonza di maiale
50 g di gherigli di noci
senape delicata
vino bianco secco
dragoncello
olio extra vergine di oliva
sale e pepe

In un tegame adatto anche al forno far rosolare la lonza con un paio di cucchiai di olio, sale e pepe. Bagnare con il vino bianco e infornare in forno caldo (180°) per circa 40/50 minuti. Intanto preparare la salsa: frullare i gherigli di noce con due o tre cucchiai di senape, un paio di cucchiai di vino bianco e una bella manciata di foglie di dragoncello fino a ottenere una consistenza cremosa, regolando di sale e pepe. Servire la carne a fette con qualche cucchiaiata di salsa e qualche gheriglio di noce sbriciolato.






P.s. Scorci di Saint Paul de Vence, La colle sur Loup e una veduta del ristorante Le Tilleul di Saint Paul...Non viene voglia anche a voi di partire all'istante?
2 Place des Tilleuls
Tel. +33 0 493 32 80 36
Saint Paul de Vence - Francia

7 commenti:

  1. quanto vorrei ritornare in Provenza.......segno l'indirizzo di quel ristorante e anche la ricetta, la lonza di maiale è fra le mie carni preferite , un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Chiara: è stata una riscoperta la lonza di maiale...Non mangio moltissima carne ma questa mi sta dando grandi soddisfazioni...un bacione!

      Elimina
  2. che posticino delizioso, io non sono mai stata in Provenza...perchè preferisco andare sempre in Asia (quest'anno in Myanmar)...e la ricetta è sicuramente da provare, un abbracci SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...eh sì! Abbiamo visto le tue foto del Myanmar...che viaggio meraviglioso...! Una delle prossime mete sicuramente, un abbraccio

      Elimina
  3. La Provenza è il mio sogno nel cassetto ma passando dal vostro blog posso sognare di esserci con questa ricetta fanatstica e con le foto meravigliose che ci mostrate!!bacioniiii,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imma la Provenza è una zona davvero intrigante dal punto di vista del paesaggio e del cibo...un'ottima meta per appasionati di food :-) straconsigliamo!
      un abbraccio

      Elimina
  4. Ci sono stata in quel ristorante e come te ho amato la provenza, una meraviglia i paesini, i colori, le stradine, i negozietti, la cucina, i fiori (io in primavera), mamma quanti bei ricordi, grazie di avermici fatto pensare!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...