mercoledì 4 giugno 2014

Pollo veloce con curcuma e curry


Il periodo è denso: traslochi, progetti, lavoro, tamponamenti, vacanze da programmare, corsi, fiere, appuntamenti, burocrazia. Tutto si accavalla. Tutto si intreccia. E la cucina di tutti i giorni ne sta risentendo un po’. In momenti come questo gettono a più non posso i miei piatti “massima resa, minimo sforzo”. Un esempio? Il pollo speedy gonzales profumato alla curcuma e al curry, con una grattata di scorza di limone (che dà una freschezza insostituibile!). Il tocco in più? Proporre il pollo in una coppetta, adagiato su fettine di pane carasau… per non perdere nemmeno un grammo della deliziosa cremina che si crea. Spazio amarcord: per servire questo piatto ho utilizzato delle ciotoline acquistate in Turchia, in un negozietto di Smirne (leggete qui), due estati fa. Che voglia di cenare ancora in “quel” nostro ristorantino, il Sakiz Alsancak, che abbiamo letteralmente a-do-ra-to e al quale avevamo attribuito il nostro speciale premio di ristorante con il miglior rapporto qualità prezzo di tutta la nostra vacanza in Turchia… Ho ancora in testa la meravigliosa atmosfera del dehors, la cortesia del proprietario, le chiacchiere fino a notte fonda...Che bella l'estate! E...che belle le vacanze!

Pollo veloce con curcuma e curry al limone

Ingredienti:

400 g di petto di pollo
2 scalogni
farina
curry
curcuma
1 confezione di panna di avena
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
paprika dolce
1 limone bio
pane carasau

Tagliare il pollo a bocconcini e passarli in un piatto in cui avrete unito farina, un cucchiaio di curry e uno di curcuma. Tagliare lo scalogno a pezzetti e farlo dorare in una padella con l’olio e cuocere per un paio di minuti. Aggiungere i bocconcini di pollo e farli rosolare finché saranno dorati da tutti i lati. Sfumare con il vino bianco e cuocere ancora per un paio di minuti a fuoco vivace. Infine, aggiungere la panna d’avena (o di soia) e abbassare il fuoco, spolverare con un po’ di curry e curcuma e far andare ancora un po’ fino a ottenere una salsa omogenea. “Foderare” con il pane carasau le ciotoline o i piatti di servizio e adagiarvi i bocconcini di pollo. Spolverare con paprika dolce e con una abbondante grattata di scorza di limone e servire. Oppure completare il pollo, a piacere, con riso basmati.

P.s. Qualche scorcio di Izmir: tramonto sul lungomare, mercato... nostalgia!



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...