venerdì 9 maggio 2014

Crostata alla ricotta e rabarbaro



Dando un’occhiata alle ricette pubblicate sul nostro blog bisogna ammettere che la ricotta è un ingrediente davvero gettonato, sia nelle preparazioni dolci che salate: nel mio frigorifero non manca mai. Non è propriamente un formaggio ma un latticino: si produce infatti con il siero residuo della produzione del formaggio (il suo nome, ri-cotta, deriva proprio da questo processo…). Ha molte proteine e calcio, pochi grassi ma un’alta percentuale di lattosio rispetto ad altri formaggi stagionati. Insomma: ci piace. E diventa un’ottima farcitura per le crostate di questa stagione. In questo caso, abbiamo semplicemente completato la ricotta con una confettura al rabarbaro, acquistata a Nizza durante la nostra ultima vacanza in Francia: il gusto particolare del rabarbaro sta molto bene con il dolce della crema di ricotta. A proposito: preparando questa torta mi è tronato in mente un dolcetto assaggiato nella Boulangerie Responsable Bread, un panificio biologico molto carino, scovato al 44 di boulevard Gambetta, dove si può fare anche colazione: per fare il pane utilizzano farine biologiche macinate a pietra e lo propongono in una infinita tipologia di varianti (dal pere e roquefort al té matcha e nocciole). Ovviamente non mancano viennoiseries, bagel, tante proposte salate. Se capitate in zona, vi consigliamo di dare una sbirciata. Buon weekend (e "sfruttiamo" questa crostata per fare tanti dolcissimi auguri a tutte le Mamme del mondo!).
Crostata alla ricotta e rabarbaro
Ingredienti per la pasta frolla:

2 tuorli
100 g di burro morbido
200 g di farina
90 g di zucchero
un pizzico di sale
350 g di ricotta
3 cucchiai di zucchero integrale bio
1 dl di latte
1 limone bio
rum
1 vasetto di confettura di rabarbaro

Lavorare insieme tutti gli ingredienti per la frolla e compattarli velocemente fino a formare una palla. Stendere la pasta con il mattarello, tra due fogli di carta da forno, e rivestire uno stampo da crostata. Mettere il tutto in frigorifero per almeno un'ora (se avanza della pasta frolla formate le classiche striscette per decorare la crostata, mettendo in frigorifero anch’esse, su un pezzo di carta forno). Prima di togliere la pasta dal frigo, accendere il forno (a 200°, statico). Intanto lavorare la ricotta con lo zucchero, aggiungere il latte poco alla volta, la scorza grattugiata del limone e due cucchiai di rum, mescolando bene. Prelevare la crostata dal frigo, versare sulla pasta frolla un velo di confettura al rabarbaro, poi la farcitura di ricotta e posizionate le eventuali strisce di pasta intrecciate sul dolce. Cuocere abbassando il forno 150°dopo i primi 5 minuti di cottura e proseguire per 30-35 minuti circa. Togliere dal forno e far raffreddare la crostata per bene prima di sformarla.




6 commenti:

  1. Io la adoro!!!!e qui difficile da trovare

    RispondiElimina
  2. complimenti è davvero bella questa torta!!! mi incuriosisce che sapore possa avere il rabarbaro, però a guardare la tua torta mi viene voglia di assaggiarla!!! :)

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia e' questa torta????????Ma dove hai trovato questa meravigliosa confettura di rabarbaro?????

    RispondiElimina
  4. confesso che il rabarbaro non so che sapore abbia, non l'ho mai assaggiato ! Però se c'è anche la ricotta mi piacerà sicuramente, buona domenica, un abbraccio !

    RispondiElimina
  5. ho da qualche parte un vasetto di confettura al rabarbaro,....quale occasione migliore per impiegarla, se non in una torta così?!
    bacioni e buona serata!

    RispondiElimina
  6. sai che prima invece non la usavo tantissimo, ora invece è vero la uso di più e anche e soprattutto nei dolci, cosa che trovavo ostica.ottima idea semplice ma gustosissima questa torta!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...