venerdì 14 febbraio 2014

Trofie con salsa di noci, pinoli e timo




Abbiamo aperto l’anno parlando di viaggi, di mete, di programmi estivi e di weekend. Un classico, da queste parti... Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato della nostra breve vacanza in Francia, tra Nizza e Marsiglia, a Capodanno (qui). Una delle gite che sta prendendo corpo ultimamente riguarda Genova, città alla quale siamo particolarmente legate. E come non esserlo: è splendida! È Patrimonio dell’Unesco, ha colori unici e una luce incredibile che regala scorci pittoreschi e suggestivi. E poi e poi…a Palazzo Ducale c’è la mostra di Edvard Munch, che celebra il 150° anniversario della nascita dell’artista norvegese, con opere provenienti da collezioni private. Non possiamo perderla (c’è tempo fino al 27 aprile…)! Ovviamente, la mostra di Munch sarà anche la "scusa" per tornare a fare shopping enogastronomico a Genova e per provare (o riprovare) qualche localino e indirizzo gourmand (come questi o questi). A proposito, passando dal sacro al profano, ecco una salsina ultra veloce e ultra semplice il cui sapore ricorda la Liguria.  Sia chiaro: non ha nulla a che vedere con quella “originale” ligure che viene usata generalmente per condire i pansotti, nella quale è presente anche l’aglio e, credo, del pane per dare consistenza. No. Questa è una semplicissima cremina di noci e pinoli, con grana e olio di oliva, alla quale ho aggiunto del timo fresco, e con la quale ho condito delle trofiette risolvendo una cena improvvisata… in cinque, dico c-i-n-q-u-e, minuti! Se siete a corto di idee per la cena di San Valentino e avete poco tempo...voilà!
Trofie con salsa di noci, pinoli e timo
Ingredienti per due persone:
50 g di noci
1 manciata di pinoli
olio extra vergine di oliva
grana padano
sale
un paio di rametti di timo fresco
250 g circa di trofie fresche
Semplicemente, nella caraffa del minipimer frullare le noci e i pinoli, aggiungere olio extra vergine di oliva (a occhio, circa 3 cucchiai), qualche fogliolina di timo e un paio di cucchiaiate di grana grattugiato (se risulta troppo "denso" si può aggiungere un goccio di latte). Si dovrà ottenere una salsina abbastanza compatta. Nel frattempo lessare le trofie in acqua salata. Scolare le trofie e tenere da parte una scodella di acqua di cottura della pasta. Condire le trofie con la salsa di noci e qualche cucchiaiata di acqua di cottura della pasta, mescolare bene e servire completando con foglioline di timo fresco. That's it!


7 commenti:

  1. che buona questa pasta!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Velocissimo!!! Ho sempre cercato una crema di noci per la pasta che mi soddisfasse...credo di averla trovata, grazie!

    RispondiElimina
  3. Che voglia ora di questo piatto, amo le trofie e la salsa di noci, mi ricordano appunto la Liguria, il sole, il mare, i viaggi.....

    RispondiElimina
  4. Le trofie le adoro e subisco il fascino del l'influenza ligure!

    RispondiElimina
  5. quella mostra interessa anche me, se andate poi raccontate che leggerò molto volentieri ! Una salsina delicata e perfetta per la pasta fresca, la copierò, grazie ! Buona settimana, un bacione

    RispondiElimina
  6. ho tutto ciò che serve, le provo domani!!!

    RispondiElimina
  7. wow...grazie per le info riguardo la mostra di Munch...non lo sapevo!!!! Mi interessa tantissimo, urge organizzare gita a genova!
    Bellissima anche questa ciotola di trofie.... vien fame gia' a quest'ora!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...