sabato 18 maggio 2013

Miglio con feta marinata


Io amo le cucine di ogni parte del mondo ma se proprio dovessi fare una classifica metterei al primo posto la cucina del Medioriente. Intendo dire quella tipologia di piatti che accomuna molti paesi come la Grecia, Turchia, Libano, Marocco e Israele. Ci sono spezie, tante verdure, pane buonissimo e salsine gustose, non manca la carne e anche il pesce è presente. Ho avuto la piena conferma quando ho avuto tra le mani il libro di Yotam Ottolenghi e Sami Tamimi: Jerusalem. Avevo già visto su alcuni blog amici delle ricette tratte da questo volume ed è per questo che l'ho voluto fortemente. Le foto sono strepitose e rivedere alcuni angoli di Gerusalemme è stato molto emozionate. Proprio di recente ho respirato quell'atmosfera particolare grazie ad una cena presso il  Re Salomone ristorante di cucina ebraica kosher di Milano. Nel menu si trovano tante proposte della tradizione ebraica provenienti da Israele, Egitto, Libano, Persia e Siria. Noi siamo state accolte dal gentilissimo David che ci ha trasportato con i suoi racconti in quel mondo culinario fatto anche di normative. Infatti  per essere definito casher il cibo deve essere adatto e consumato secondo determinate regole che riguardano in maggioranza il consumo della carne. Gli antipasti sono tra i miei preferiti, tanto che perdo il controllo e  mi sazio prima di arrivare alla portata successiva: hummus, babaganoush, falafel, samusek e tabule. Ottima anche la sofra, un dolce di semola, pinoli uvetta e mandorle. Abbiamo bevuto anche uno shiraz israeliano, che viene controllato da un Rabbino in tutti i suoi passaggi e per finire un liquore al cioccolato e arancia. Ma la mia grande e graditissima sorpresa è stata ritrovare la birra Goldstar da cui non riuscivo a staccarmi durante la mia vacanza in Israele. Sarebbe ottima per accompagnare questo piatto che ho scelto dal libro citato, ho cambiato la ricetta in base agli ingredienti disponibili pur mantenendo i principali. 
(sonia)


Via Sardegna 45
20146 Milano
Tel 02/4694643



Miglio con feta marinata

Ingredienti per 4 persone:

200 gr di miglio (orzo, farro..)
olio
sedano
1 cipollotto
timo
paprika
scorza di un limone
una lattina di pomodorini pelati
500 ml di brodo vegetale
semi di coriandolo
300 gr di feta
origano
sale

Mettete un pò di olio in una padella, con qualche pezzetto di sedano e il cipollotto dopo 5 minuti aggiungete il miglio, il timo, la paprika, la scorza del limone, i pomodorini, il brodo e un pizzico di sale. Cuocete per circa 25/30 minuti a seconda delle indicazioni delle confezioni. Nel frattempo sbriciolate la feta, fate scaldare i semi di cumino in una padella e schiacciateli, aggiungeteli al la feta insieme ad un pò di olio e mescolate bene con le mani. Quando il miglio è pronto (deve rimanere un pò cremoso) dividetelo nei piatti e aggiungete la feta marinata.





6 commenti:

  1. anche io adoro questo tipo di cucina...profumi incredibili e salsine da perderci la testa ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Sì. è anche fra le mie preferite!
    E poi il miglio è gluten free ;)

    RispondiElimina
  3. davvero squisito fatto così...

    RispondiElimina
  4. E' una cucina che non conosco, fatta eccezione per i piatti più diffusi, ma ne sono affascinata e mi piacerebbe tanto approfondire ...

    RispondiElimina
  5. il miglio mi incuriosisce da un bel pò e devo comunque provarlo!
    Questa ricetta mi fa venire l'acquolina al solo sguardo, me la segno per sperimentazioni future......
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. non conosco questa cucina ma resto affascinata e incuriosita...Se poi c'è la feta ancor di più! Buona settimana, un bacione !

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...