sabato 13 ottobre 2012

Autunno all’Osteria Casa Tua




Vi ricordate? A luglio vi avevamo parlato (precisamente qui) di un invito a cena un po’ particolare, alla scoperta della cucina toscana estiva all’Osteria Casa Tua (di via Muratori angolo Via Corio, a Milano), che fa parte del network di locali fondati da David Ranucci, oste romano da sempre nel campo della ristorazione. Bene: stavolta siamo andate a scoprire qualche segreto della cucina autunnale delle province toscane, con un focus particolare sui funghi. Come vi avevamo raccontato, il denominatore comune di tutti i locali di David è l’amore per i piatti della tradizione preparati con ingredienti genuini e selezionati, ricercati con pazienza in tutta Italia presso piccoli e seri produttori locali. A proposito dei funghi, però, David ci ha raccontato che i porcini che stavamo per degustare sono arrivati direttamente…in aereo insieme a lui, dal viterbese, dove vive suo padre (grande appassionato di funghi), precisamente dai Monti Cimini, zona caratterizzata da un terreno vulcanico, con una macchia mista di querce e castagni. 
























Dopo averci offerto un calice di rosé con formaggi di grotta e sfiziosi salumi, tra cui la saporitissima spalletta, una sorta di crudo povero, stagionata solo 8-9 mesi (“pensate che in campagna i contadini vendevano il prosciutto e si tenevano per loro la spalletta…!” ci ha raccontato David) ci siamo seduti a tavola, pronti per assaggiare l’Acqua cotta ai funghi preparata dallo chef Calogero, primo chef dell’Osteria: è una zuppa preparata con pane raffermo, peperoncino, pomodoro e acqua arricchita con uovo, pecorino e, in questa versione, dai porcini. Davvero un piatto corroborante e delizioso.



È stata poi la volta dei tagliolini con funghi e salciccia, serviti in una gustosa cialda di pecorino (qualcuno ha fatto il bis…siamo testimoni!). Inutile dire che anche questa serata in compagnia dei racconti di cucina e di vita di David è stata piacevole e istruttiva. Ed è proseguita dolcemente nel locale di fronte, Abbottega, per un assaggio di crostate, tiramisu e dolcetti vari, tra cui un’ottima crostata con le visciole. A proposito di Abbottega: da pochissimo è stato inaugurato ABbrunch, la colazione lunga del weekend (dalle 11 alle 16), un concept very newyorkese ma con una chiara impronta italiana. Largo infatti a focacce calde, dolci fatti in casa, verdure, zuppe e paste accompagnati da succo d'arancia e da una fojetta (un quartino...) di vino, ma non mancano hamburger, uova e caffé a volontà. Il prezzo? Molto interssante, per la piazza milanese:18 euro.

6 commenti:

  1. Sempre in giro carissime e sempre in posti incantevoli come questa deliziosa osteria!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  2. Che splendore questo locale, stavo pensando con Paolo visto che i ragazzi alla domenica spesso sono fuori tutti e tre con gli scout di visitare qualche bel localino adatto alle nostre tasche e questo è perfetto! Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
  3. molto interessnate questo posto..da segnarlo e che bella la prima foto!

    RispondiElimina
  4. Ma che bello! Concorso con lucy, la prima foto e' bellissima!
    Mi sembra di sentire il profumo di quei funghi....
    Un abbraccio e buon inizio di settimana
    Paola

    RispondiElimina
  5. E come mi dispiace non aver potuto partecipare!! :((

    RispondiElimina
  6. Qualcuno ha fatto il bis? chi? di cosa?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...