giovedì 6 settembre 2012

Budino alla camomilla




Il mio rapporto controverso con la camomilla ha origini antiche. Sin dalla mia giovane età mia mamma tentava di farmi passare la camomilla come una bevanda gustosa, manco fosse coca cola! Tentativi falliti miseramente, a priori avevo scelto che non avrei mai bevuto quel liquido giallo. Circa 6 anni fa, in un forte momento di stress ho perso il sonno tranquillo delle mie notti. Il primo rimedio che viene suggerito in questi casi (a parte la solita frase cerca di stare tranquilla) è una bella tazza di camomilla prima di andare a dormire. Dopo il primo tentativo fallito, ho deciso di raddoppiare la dose e il tempo di infusione. I risultati sono stati pessimi. Scoprii tempo dopo che un eccesso di infusione porta la camomilla ha trasformarsi in eccitante! Proprio quello che mi mancava. Recentemente ho incontrato spesso la camomilla in diversi ristoranti, utilizzata in modi diversi ma soprattutto nei dolci. E' stata la mia occasione per far pace. Prendendo spunto dalle cose assaggiate, ho provato  senza rigore scientifico questo budino semplice ma dall'aroma particolare. E  pace fu!




Ingredienti per 4 budinetti:

400 ml di latte
2 bustine di camomilla
zucchero
2 fogli di colla di pesce
150 ml di panna

Fate scaldare il latte con un po’ di zucchero, nel frattempo mettete la colla di pesce a mollo in acqua fredda. Quando il latte raggiunge quasi il bollore spegnete il fuoco e lasciate in infusione le bustine di camomilla. Quando avrà preso il sapore eliminate le bustine ed aggiungete la gelatina  ben strizzata e fatela sciogliere nel latte. Lasciate intiepidire  tutto e aggiungete la panna che avrete montato.
Distribuite in 4 coppette e mettete in frigorifero a rassodare. Quando i budinetti sono pronti e ben solidi rovesciateli nel piatto. Io li ho abbinati a scaglie di mandorle tostate e una salsina di prugne ottenuta mettendo delle fettine di prugna in un pentolino con un po’ di acqua e zucchero e frullate quando sono cotte.

26 commenti:

  1. ..camomilla...io la trovo speciale quando ho mal di pancia..mia mamma poi consiglia di metterci una bella foglia di alloro.
    Questo budinetto ha un aspetto così delicato e lieve...da provare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. pure io ho lo stesso odio x la camomilla x lo stesso motivo...chissa' che mi passi con questa ricett!

    RispondiElimina
  3. Woooow! E' da un po' che voglio provare la camomilla nei dolci...il budino dev'essere una favola! :)

    RispondiElimina
  4. Il mio rapporto con la camomilla è praticamente sempre stato uguale al tuo, solo che io da piccola l'adoravo! Ricordo che ci inzuppavo i biscotti Plasmon!!! Quanto mi piaceva! Poi crescendo ha cominciato a farmi letteralmente schifo... la propongo spesso a Iris e non sapevo che il tempo d'infusione influisce sulle propietà benefiche della camomilla trasformandola in un eccitante! Buono a sapersi! Grazie della dritta! Anch'io la vedo spesso in molti dolci e ho voglia di provarla...stando poi al tuo parere direi che vale la pena provarci! Un bacio e complimenti per la splendida ricetta!

    RispondiElimina
  5. qST IDEA MI PIACE MOLTO. Kissa' come sara' buono!

    RispondiElimina
  6. Un'idea molto carina e una riusita spettacolare!
    Le tue foto sono bellissime come sempre!

    RispondiElimina
  7. molto originale! foto stupende, sono d'accordo con Paola!

    RispondiElimina
  8. anche io ho lo stesso problema, devo dire che mi ricorda quando la mamma me la propinava per cui non ne sono tanto amante ma effettivamente in cucina ormai si usa e il suo sapore e'caratteristioco come nella mia besciamella alla camomilla!ottima anche in versione dolce, devo provare.!

    RispondiElimina
  9. Davvero insolito questo budino...
    Il problema della camomilla è che di solito si usa quella in bustine che fa letteralmente schifo. Devi provare con i fiori di camomilla sfusi, in farmacia li vendono in sacchettini e tu ne usi 1-2 cucchiaini come per il tè. Credimi è tutta un'altra cosa! Finirà per diventare la tua bevanda preferita, e non scherzo...
    Per i tempi di infusione è corretto quello che ti hanno detto: devono essere molto brevi, un paio di minuti.
    Buona notte
    Tiziana

    RispondiElimina
  10. originale e molto raffinato,da provare! Buon we.....

    RispondiElimina
  11. io adoro il profumo della camomilla, gia' da solo mi rasserena...e ricordo che da piccola la mamma ci portava nei campi a raccoglierla, la si lasciava seccare al sole e poi la si setacciava e conservava x l'inverno...quella si che era camomilla!!!! Ora nei campi non la si vede quasi piu', peccato...
    Mi piace un sacco l'idea del budino, da provare assolutamente!
    Un abbraccio e buon fine settimana!!
    Paola

    RispondiElimina
  12. Non avevo mai pensato a un dessert alla camomilla, deve essere davvero delicato e profumato!

    RispondiElimina
  13. un budino delicato e chic e poi il profumo della camomilla mi piace tantissimo mi ricorda l'infanzia. bacioni e buon weekend

    RispondiElimina
  14. E ci credo tesoro che pace fu :-) ...io adoro la cammomilla invece quindi non posso che prendere nota di questo budinetto golosissimo e profumatissimo!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  15. Chissà che non ci faccia pace anch'io, io non la amo per niente... e pensare che mio padre ne va matto e la raccoglie capolino per capolino in campagna! Sicuramente questo dolce deve aver avuto un gusto molto particolare e raffinato. Buon we

    RispondiElimina
  16. Ultimamente (più del solito ;)) ) mi stai dando un sacco di spunti! Questo me lo scrivo e lo provo.
    PS: ho provato ieri i tagliolini, mi sono piaciuti moltissimo!

    RispondiElimina
  17. molto originale questo Budino alla camomilla!!

    RispondiElimina
  18. @Tiziana hai ragione in Turchia ho comprato dei bellissimi fiori di camomilla spero di usarli quanto prima.
    @Buon weekend a tutti...si va al mare...evviva la focaccia ligure!!!

    RispondiElimina
  19. Questo dolce mi sembra perfetto per mandare a letto dopo cena certi ospiti che vogliono trattenersi fino a notte fonda!!! A parte gli scherzi, il dolce/idea è molto interessante e la camomilla è l'ingrediente cool del momento! :-)

    RispondiElimina
  20. Oltretutto ho scoperto un paio di giorni fa che la camomilla per avere il suo effetto sedativo dovrebbe essere bevuta bollente. Cmq qui non ha mai funzionato nemmeno con il cucciolo. Invece questo budino così delicato mi garba assai!

    RispondiElimina
  21. ma che gusto particolare deve avere questo budino.. buono però!! io ho sempre avuto un rapporto di indifferenza con la camomilla, mi dispiace abbastanza ma sinceramente non mi conta per tranquillizzami e se la bevo la sera, invece di dormire bene, faccio la spola tra letto e bagno tutta notte!! un bacio

    RispondiElimina
  22. Deve avere un gusto molto delicato questo budino, mi ha incuriosito!

    RispondiElimina
  23. da noi ci si va la torta con i fiori di camilla, il suo aroma può essere anche piacevole
    eventualmente prova per forte emicrania o poco sonno la grande camomilla Tanacetum parthenium e non la comune Matricaria recutita

    RispondiElimina
  24. Curiosi.... mi fanno venire l'acquolina!!

    RispondiElimina
  25. uhm.. ma allora io sono l' unica fessacchiotta a cui la camomilla piaceva un monte?
    forse perchè ci mettevo kg di miele ..
    ho provato anche io la camomilla per cucinare e devo ammettere che mi piace moltissimo. questo budino già me lo immagino, delicato, profumato, morbido morbido.... gnam... a me solo a vederlo s' è rifatto giorno, altro che andare a dormire, adesso lo sognerò tutta la notte! ci vorrebbe una camomilla.. ?

    RispondiElimina
  26. Vi lascio un commento qua, ma vorrei commentare tutte le vostre ricette! :) Che fame mi sta venendo! Complimenti ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...