venerdì 17 febbraio 2012

Piccoli krapfen con crema alla vaniglia

Ne avevamo “parlato” l’anno scorso:  faccio parte di quella categoria di persone che non amano molto il Carnevale. Però devo ammettere che i dolci di questo periodo, presi a piccole dosi, li trovo assolutamente…fantastici! A cominciare dalla chiacchiere della mia Nonna Franca, ricetta che trovate qui. Quando ho visto la copertina di Sale&Pepe di febbraio non ho resistito: complice il freddo dei giorni scorsi, mi sono chiusa in casa e ho deciso di provare la sfida con i krapfen, una delle mie (tante) “bestie nere” in cucina (sì, con i lievitati ho un pessimo rapporto da sempre…). Beh...è stata un’esperienza meravigliosa! Ho modificato leggermente la ricetta e ho scelto di riempire i bomboloni con una crema pasticcera bella densa, aromatizzata alla vaniglia, anziché con la marmellata di fragole (ma proverò presto anche questa versione, of course). Serviti tiepidi sono una delle cose più buone che esistano al mondo….Voi che ne dite?

Piccoli krapfen con crema alla vaniglia e mascarpone

Ingredienti:
380 g di farina
25 g di lievito di birra fresco
1,2 dl di latte
2 tuorli
60 g di zucchero
60 g di burro
rum
Olio di semi di arachide
Sale
Zucchero a velo

Per la crema:
mezzo litro di latte
4 cucchiai colmi di zucchero
2 cucchiai di maizena
3 tuorli
1 stecca di vaniglia
3 cucchiai di mascarpone

Scaldare 1 dl di latte, sciogliervi il lievito di birra e mescolarlo con 120 g di farina. Trasferire il composto in una ciotola di vetro, coprire con la pellicola trasparente e lasciar riposare in luogo tiepido per mezz’ora. Riprendere l’impasto, unire i tuorli, 60 g di zucchero, il resto della farina, il burro fuso (tiepido), un pizzico di sale e 2 cucchiai di rum. Lavorare per bene l’impasto e trasferirlo in una ciotola di vetro capiente, coprire con pellicola trasparente e far lievitare per almeno due ore in un luogo asciutto.
Preparare la crema mescolando lo zucchero con i tuorli e la maizena, aggiungere a filo il latte freddo. Incidere la stecca di vaniglia con un coltello affilato e prelevare i semini. Aggiungere sia i semini di vaniglia che la stecca nel pentolino del latte e cuocere a fuoco lento mescolando continuamente nello stesso verso, fino a cottura completa. Lasciar raffreddare la crema e aggiungere il mascarpone, mescolando per bene.
Riprendere l’impasto, sgonfiarlo leggermente, stenderlo con il mattarello su un piano di lavoro leggermente infarinato, fino a ridurlo una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore. Con un tagliapasta tondo ricavare tanti dischetti di circa 5/6 cm di diametro. Impastare tutti i ritagli e ripetere il procedimento fino ad esaurire la pasta. Porre una cucchiaiata di crema al centro di metà dei dischetti  e spennellare il bordo dei dischetti con un po’ di latte tiepido. Coprirli con un dischetto di pasta facendo attenzione a far aderire bene i bordi, sigillandoli. Lasciar lievitare i krapfen per altri 20 minuti in un luogo tiepido. Scaldare abbondante olio in una padella dai bordi alti e quando l’olio è pronto (controllare con uno stecchino) friggere 3 o 4 krapfen alla violta, rigirandoli sui due lati finché risultano belli dorati, con una riga chiara sulla circonferenza. Quando sono pronti scolarli, metterli su dei fogli di carta assorbente e spolverizzarli con lo zucchero a velo.




20 commenti:

  1. Il numero di febbraio c'è l'ho anch'io di sale&pepe e credo che questo w.e. mi diletterò un po con il fritto anch'io e questi krapfen sono qualcosa di godurioso allo stato puro!!!Baciotti tesoruccie,Imma

    RispondiElimina
  2. Mamma mia continuo a vedere dolci di carnevaleeeeee!!!! E questi? che dire sono favolosi!!! Golosi e morbidamente ripieni... e ghià carnevale si avvicina... baci

    RispondiElimina
  3. belli i dolci di carenvale, allegri, colorati, saporiti, divertenti e fritti-fritti, ma quanto mi diverto a friggere? non l'ho fatto quasi per una vita poi mi sembra impossibile smettere, questi krapfen sono una delizia di sofficità, impalpabili!

    RispondiElimina
  4. Carnevale a casa mia esiste solo per poter fare i dolci del periodo :-) e questi, che dire, un'ennesimo sfizio goloso da provare!

    RispondiElimina
  5. che attentato ai miei occhi...peccato si possano solo guardare, divine!

    RispondiElimina
  6. ussignur!!!!!!!!!! ragazze questo è un vero delirio di bontà! non è che passate a portarmene qualcuna vero?????
    ;)

    RispondiElimina
  7. Danno l'idea di essere molto soffici!Bellissimi complimenti!

    RispondiElimina
  8. anche io sono come voi.non amo decisamente il carnevale pero'ala fine qualche dolce tipico di questo periodo lo faccio sempre non resisto.ottima la vostra ricetta da provare!

    RispondiElimina
  9. adoro i dolci di carnevale!!!verrei a trovarvi subito!

    RispondiElimina
  10. Direi che stavolta hai fatto proprio centro!! Un lievitato eccezionale dal gusto stragoloso....Ottimo anche il ripieno! Bravissima...Un bacione!

    RispondiElimina
  11. sono strepitosi!!! delicatissimi nell'aspetto, ma golosissimi!!! ;)

    RispondiElimina
  12. Dico che sono d'accordissimo! Mi piacciono i dolci fritti sopratutto i krapfen..li stra-adoro! Ciao ragazze buona serata :)

    RispondiElimina
  13. no va bhè sono esagerati!!!!!!!come resistere??
    un bacione

    RispondiElimina
  14. urchi che buooooooniiiii!!!!! questi son da mangiare sempre però, mica solo a carnevale, veeeero????
    Un bacione e buona domenica
    PAola

    RispondiElimina
  15. Io dico che sono perfetti,belli e buoni
    Ne prenderei volentieri un paio.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  16. Semplicemente deliziosi questi piccoli krapfen!

    RispondiElimina
  17. che bombe.. in tutti i sensi ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...