lunedì 12 dicembre 2011

Piccole cake al cioccolato per “Il Calendario dell’avvento di Caffarel”



Il Natale…quando arriva…arriva. E ormai ci siamo: l’aria è già “calda” e i menu delle feste tengono banco nei discorsi di tutti: sui blog, al supermercato, in ufficio, in tv, con la mamma, la nonna, la zia, la cugina… C’è chi lo ama, chi lo detesta, chi lo aspetta con ansia, chi vorrebbe che fosse già passato… A noi il Natale piace. E la nostra passione per la cucina contribuisce a renderlo… decisamente più “simpatico”. È splendido mettersi ai fornelli in questo periodo e soprattutto cercare ricette nuove da proporre accanto a quelle super tradizionali, di famiglia. Sì, perché ognuno (ne siamo convinte) ha dentro di sé il “proprio” sapore delle feste, che ha lasciato un segno indelebile. Ma sogna comunque di preparare un piatto da servire a Natale che rimarrà nel cuore e nell’anima di amici e parenti. Noi questo piatto ce lo immaginiamo dolce, morbido, profumato. E decisamente… al cioccolato! Ecco perché eravamo contente come bambine quando Caffarel ci ha contattate per coinvolgerci in questo progetto legato al Natale: "Il Calendario dell’avvento Caffarel". Chi di noi non ha amato da bambino questa bellissima tradizione delle caselline da aprire, sapendo di trovare ogni giorno una piccola, dolce sorpresa? Che bello, da grandi, essere protagoniste attive di questo Calendario, con una ricettina golosa da mettere sotto l’albero! Quando abbiamo aperto la scatola delle meraviglie che ci ha inviato Caffarel siamo impazzite: un blocco di cioccolato fondente da 2,5kg (vi rendete conto????), stelline di cioccolato e un numero in legno, il 12, la data di oggi: la casellina dell’Albero della Carambola nel Calendario dell’avvento Caffarel. Da quel blocco di cioccolato sono nate queste piccole cake che abbiamo pensato di vestire a festa, servendole  in un bicchiere, con della gelatina al ribes: quando si inizia a mangiare il tortino, il suo interno morbido di cioccolato cola nel bicchiere per cadere sulla gelatina fresca…una festa per gli occhi ma soprattutto per il palato! Un dolce furbo, perché si può preparare in anticipo (i bicchieri con la gelatina si conservano in frigo e le cake in freezer fino al momento di infornarle... ma chi preferisce può tranquillamente servirle in un piattino, con del ribes fresco intorno).Un dolce che ci immaginiamo già su una bella tavola con tanti amici intorno…E voi?


Piccole cake al cioccolato con gelatina di ribes

Ingredienti:

100 g di cioccolato fondente
100 g di burro
30 g di farina
2 uova

per la gelatina di ribes:
2 confezioni di ribes rosso
4 fogli di colla di pesce
4 cucchiai di zucchero
250 ml di acqua

Preparare la gelatina di ribes: mescolare lo zucchero e l’acqua, aggiungere il ribes e mettere sul fuoco. Mescolare finché il ribes non si sarà disfatto. Togliere dal fuoco. Intanto mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda, strizzarla e versarla nel pentolino con il ribes mescolando bene. Lasciar raffreddare e versare poi la gelatina in 6 bicchieri (sceglieteli di un diametro tale che possa poi contenere i tortini al cioccolato) e riporre in frigorifero finché non si sarà solidificata.
Preparate i tortini: sciogliere a bagnomaria il cioccolato e  il burro. Fare intiepidire e aggiungere la farina e le uova ben montate. Mescolare e versare il composto in 6 stampini di alluminio usa e getta monoporzione imburrati e spolverati di cacao (o farina). Lasciarli nel freezer per 2 ore e poi infornarli a forno caldo a 220° per 8 minuti. Il cuore, infatti, deve rimanere morbido. Tirate fuori dal frigorifero i bicchieri con la gelatina. Sformare i tortini capovolgendo semplicemente gli stampini sul bicchiere. Servire immediatamente, completando a piacere con dello zucchero a velo e qualche rametto di ribes fresco.









23 commenti:

  1. avevo visto che c'eravate per cui aaspettavo trepidante la vostra giornata!come si fa a resistere a tanta bontà?!!

    RispondiElimina
  2. Un cake con un cuore così è irresistibile! ...poi con quella gelatina rinfrescante dev'essere il massimo!

    RispondiElimina
  3. Ragazze è un'idea fantastica ed invitante e la foto è meravigliosa :D

    RispondiElimina
  4. che vera, immensa, infinita delizia.......................................................non ho parole, slurp!

    RispondiElimina
  5. Oh mamma mia che splendide mini cakè.... che dolce morbidezza racchiudono... potrei anche morire... Baci ragazze!

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazze, sì in effetti resistere a queste tortine è mission impossible! Io e Sonia ci siamo trovate a casa mia a prepararle e dopo le foto...ce le siamo pappate con gusto! Devo dire che è stato proprio divertente "confezionare" questo post :-)
    buon lunedì a tutti!
    s

    RispondiElimina
  7. Spettacolari come sempre le vostre prentazioni per nn parlare della meraviglia che vedo...sono uno divini questi cake davvero insuperabili e in quel calendario siamo insieme e ne sono felicissima!!baci,imma

    RispondiElimina
  8. le foto sono bellissime e fanno venire voglia di affondare il cucchiaino in quello spettacolo di cioccolato. Adoro il tortino e mi piace moltissimo l'idea di servirlo in un bicchiere così come avete proposto voi. Trovarlo dietro la casellina del calendario sarebbe fantastico.

    RispondiElimina
  9. Meraviglioso blog! Ti seguo! Come non potrei?!
    Questi tortini sono bellissimi, presto li proverò di sicuro! baci

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia....speriamo si materializzino anche nel mio calendario dell'avvento...del resto io lo ho giá assaggiati e sono favolosi!!!
    Brava Zia Simo!!!

    RispondiElimina
  11. che goduria!E in pieno tema natalizio con i ribes rossi come Babbo Natale :) questo sì che è un goduriosissimo dolce da presentare a Natale (sì, anch'io amo follemente questa festa ^.^ )

    RispondiElimina
  12. quella goccia di cioccolato che esce dal dolce è qualcosa di irresistibile....Un abbraccio e buona settimana...

    RispondiElimina
  13. O caspita un capolavoro di mini cake.Un opera d'arte vera e propria,non so cos'altro aggiungere le foto parlano da sole.
    Non so cos'altro aggiungere ma saprei cosa fare,fare un salto li e' spazzolarmene una.
    Un bacione e buona serata.

    RispondiElimina
  14. Queste tortine nel bicchiere mi hanno letteralmente conquistata!
    Perfette loro e le foto

    RispondiElimina
  15. meraviglia delle meraviglie!!Troppo brava!Smack!

    RispondiElimina
  16. Passavo di qua e non ho potuto non lasciare un commento a queste meraviglie: sono senza parole!
    barbarina

    RispondiElimina
  17. sono pazza per queste foto e questi dolcetti!!!

    RispondiElimina
  18. Ragazze....che meraviglia!!!!
    Uno stritolo!

    RispondiElimina
  19. Ragazze questo dolce è una meraviglia! Caspita, i miei complimenti e non ho dubbi sul fatto che ve li siate spazzolati ;)

    RispondiElimina
  20. Nooooooo che bontà!!! Ne voglio un cucchiaino pure io!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  21. Quando ho visto il nome del blog tra i commenti non ho potuto fare a meno di correre qui. Ho vissuto molti anni in Costa Rica, dove in giardino regnava un albero di carambola che ci regalava le sue strelle tutto l'anno.
    E ho fatto bene a venire di corsa, bel blog, curato e belle ricette...anche io tornerò spesso da voi.
    grazie!

    RispondiElimina
  22. @eleonora: grazie del commento e delle belle parole. Abbiamo scelto questo nome perché siamo affezionate entrambe alla carambola per vari motivi. Ci piace anche perché è un albero diffuso in tutti i paesi tropicali ma si trova anche in Sicilia. E, scopriamo anche in Costa Rica, dunque... E poi è un albero sempreverde!!!!
    :-)
    ti seguiremo...cari auguri...
    Sonia e Simona

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...