domenica 6 novembre 2011

Ravioli di porri e patate



Ieri non proprio incoraggiata dalla pioggia che non ha dato tregua ho deciso di andare all'Ikea. Devo dire che quella vicino a casa mia è molto tranquilla rispetto a tutte le altre. Si può girare serenamente e non c'è quasi mai coda alle casse. Chiaramente ieri è stata l'eccezione che si è conclusa con una quasi rissa. E' stata una scena triste: due signori di mezza età si sono insultati in coda alle casse per decidere chi era arrivato primo. Alla fine uno dei due (probabilmente quello che voleva fare il furbo) si è allontanato con il carrello insultando tutto il genere umano. Beh come inizio di sabato  non mi sembra male. Tornata a casa invece ho trovato la mia vicina che raccoglieva le firme nel palazzo e nel quartiere per fare una denuncia in comune. In pratica qualche sera prima, una banda di teppisti le ha rovinato completamente la macchina, spaccando vetri e specchietti completando il tutto con calci e graffiate sul cofano. Ma io dico ... stiamo impazzendo? E meno male che abitiamo vicino ad una chiesa con tanto di oratorio e campo da calcetto per i ragazzi, quel che si dice un posto tranquillo. Purtroppo la presenza di un piccolo parco sempre buio favorisce il raduno di gruppi di "maleducati" e fino ad ora non solo valse le richieste di telecamere e illuminazione adeguata (che non dovremmo pagare noi). Tra qualche mese nel nostro comune ci sono le elezioni sono certa che sia il momento  perfetto per alzare la voce e scrivere anche ai giornali locali. Insomma è sempre una lotta ed è tutto una fatica pazzesca! Vi mostro la mia consolazione di ieri: dei ravioli o fagotti come volete chiamarli di cui ho letto in una brochure, la ricetta era suggerita dallo chef Stefano Pinciaroli che mi perdonerà per aver modificato alcune cose.
Con questa ricetta partecipiamo al contest: Ravioli di AboutFood  




Ingredienti x 4 persone:

5 sfoglie di pasta fresca da lasagna (io ho usato le Rana)
1 porro
2 patate lesse
400 gr di robiola
1 pera
2/3 fette di pancetta 
parmigiano reggiano
olio 
sale e pepe


Mettete le fette di pancetta in forno e lasciatele finché non diventano croccanti.
Tagliate le sfoglie in due e scottatele per pochi secondi in acqua bollente salata scolate e cospargetele di parmigiano reggiano da entrambi i lati. Nel frattempo in una padella con un pò di olio fate andare il porro tagliato sottile ed aggiungete le patate già lessate e schiacciatele fino a creare una crema densa. Riempite con il composto i rettangoli si sfoglia e chiudeteli a fagotto, cospargete con ancora un pò di parmigiano e mettete in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti circa. Nel frattempo avrete tagliato la pera a piccoli dadini per farla saltare in padella per pochi minuti. Mettete la robiola a bagnomaria per farla sciogliere. Quando i ravioli sono pronti preparate i piatti nel seguente modo: con la crema di robiola fate un fondo, adagiatevi sopra i ravioli, cospargete con la pancetta croccante spezzettata e in un angolo fate un mucchietto con le pere.

22 commenti:

  1. wow, davvero una ricetta da chef, mi piace l'abbinamento saporito della pancetta con il dolce delle pere, e la presentazione anche è molto d'effetto!

    RispondiElimina
  2. Che delizia di primo...davvero raffinato e appetitoso!!! La gente sta' impazzendo...ci sono persone che escono di casa con l'intento di litigare e mi chiedo sempre:"facendo cosi',dormiranno meglio la notte???" mah...la tranquillita' nn ha prezzo!!! buon inizio settimana e ti auguro che vada meglio!!! ;-)))

    RispondiElimina
  3. purtroppo nella società in cui viviamo l'arroganza sembra la parola d'ordine ed è triste che non siano altri i valori a cui fare riferimento..........
    i tuoi ravioli sono una grande consolazione!!! ciauzzzzzzz

    RispondiElimina
  4. Grazie per il commento...hanno un aspetto delizioso....sai io ho un debole per le paste farcite...
    Un ottima idea...
    buona vita e buona cucina!!

    RispondiElimina
  5. guarda non si può più stare tranquilli nemmeno nel proprio quartiere.... consoliamoci con queste meraviglie, splendido risultato, lo chef non si offenderà assolutamente, un bacione Ely

    RispondiElimina
  6. Davvero una ricetta molto originale e sfiziosa nell'abbinamento pere e robiola.Mi intriga moltissimo.
    Come sempre poi presentata con eleganza.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  7. Purtoppo è cosi', l'arroganza e la maleducazione fanno parte del genere umano, ma fortunatamente il mondo è bello perche' è vario...e non tutti siamo uguali!!!!! Un abbinamento perfetto per i tuoi bellissimi ravioli.
    baci

    RispondiElimina
  8. mamma mia all'arroganza e alla maleducazione non c'è mai fine...
    hai fatto bene a consolarti con questi strepitosi raviloni!

    RispondiElimina
  9. un capolavoro!!!peccato mangiarli...o no?...ma si.....che appetito^_^

    RispondiElimina
  10. Questi ravioli osno perfetti! Così eleganti, ricchi, saporiti...io adoro i porri e per me sarebbero la ricetta perfetta!

    RispondiElimina
  11. Stupende le tue foto. Davvero bellissime.
    Mari

    RispondiElimina
  12. Trieste è ancora un posto tranquillo, mi sento molto fortunata a viverci...Quei ravioli sono splendidi, presentati in modo molto originale! buona settimana....

    RispondiElimina
  13. Eh si, qui stiamo diventando tutti un po' matti! C'è sempre da discutere, litigare, difendersi....mah!
    Splendidi i tuoi ravioli!

    RispondiElimina
  14. devono essere buonissimi!!! Le ragazze di About Food saranno contente che non hai usato la zucca :-)) La gente è ammattita ma già da tempo secondo me! Buonissima settimana

    RispondiElimina
  15. Siamo talmente esasperati da tutto che alla più piccola sollecitazione reagiamo come se fosse questione di vita e di morte... che peccato, soprattutto per il sistema nervoso!
    passo alla ricetta e ti faccio i complimenti, squisita:)

    RispondiElimina
  16. Ciao :)
    Ho visto il tuo commento, grazie !
    Per le formine, sono di "ramie" non so come si dice in italiano, sono fibre vegetali. Non ero sicurissima della loro resistenza al forno ma sono state perfette! Le avevo ordinate su internet,su un sito francese. Secondo dovresti trovare una cosa simile in Italia !
    E complimenti per la ricetta, foto bellissima!!
    A presto

    RispondiElimina
  17. Io trovo che la gente sia sempre più alienata, anche qui da noi che è un piccolo paesotto di nemmeno 7000 anime. Mi godo anche io i tuoi deliziosi ravoli, chissà che bontà!

    RispondiElimina
  18. Che gustoso abbinamento con le pere, da provare subito! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  19. boh...non so se è rimasto il mio commento e visto che avevo scritto una filippica non mi ripeto...questi fagottini sono strepitosi, veramente molto invitanti!

    RispondiElimina
  20. Mhm.. Questo é proprio quello che ci vorrebbe! Mi sa che ti copio la ricetta :)
    A presto!

    RispondiElimina
  21. @ Grazie a tutte e meno male che ci siete voi! Buona serata Sonia

    RispondiElimina
  22. a volte anche a me sembra di fare tanta fatica, speriamo che le cose migliorino :)
    certo un piatto di questi ottimi ravioli renderebbe tutto più bello :D
    buona settimana

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...