martedì 20 settembre 2011

Zuppa di cavolfiore con crostini alla senape


Quando si racconta il proprio week end  alle colleghe e la cucina batte di gran lunga lo shopping è segno dei gusti che cambiano o dell'età che avanza? Voto la numero uno (anche se le scarpe rimangono la mia passione), i miei amici propendono per la due. Poco importa se il risultato è  grande soddisfazione e gioia come quella che ci ha regalato domenica il ristorante UNIVERSO di Vignale M.to (Alessandria). Tipica cucina piemontese di ottima qualità, portate fisse che si possono anche saltare (nel nostro caso "clinico" sono stati chiesti dei bis). Focaccia calda in tavola, antipasti squisiti (dal vitello tonnato alla carne cruda battuta al coltello), due primi (sublimi gli agnolotti), tre tipi di carne per secondo (manzo, coniglio ed anatra al barolo), tre assaggi di dolci e il tutto accompagnato da Barbera e Nebbiolo. Per finire degnamente la giornata una bella passeggiata per le strade di Casale Monferrato ci ha portati diretti alla pasticceria PORTINARO dove è stato impossibile uscire senza una confezione di Krumiri Rossi (gli originali). Ecco ora non chiedevi perché ultimamente vi propino piatti semi dietetici e basilari. Vi lascio con questa zuppa di cavolfiore che ben si presta alle temperature in discesa di questi giorni e con il quesito di fondamentale importanza!



Ingredienti (x circa 2 persone):

un cavolfiore
brodo vegetale
noce moscata
1/2 cipolla
olio
due fette di pane integrale
mostarda 
parmigiano 

Fate appassire la cipolla con un pò di olio poi aggiungete il cavolfiore diviso in cimette. Quando si sarà insaporito aggiungete il brodo fino a coprire la verdura completamente e completate con una grattata di noce moscata. Fate andare finché il cavolfiore non sarà cotto, controllate durante la cottura se si asciuga troppo e nel caso aggiungete dell'altro brodo. Alla fine regolate di sale e frullate il tutto. A seconda dei gusti decidete se fare una zuppa più liquida o più densa. Nel frattempo scaldate il forno e fate scaldare le fette di pane integrale, quando sono calde spalmate la senape e completate con una grattata di parmigiano. Rimettete le fette in forno finché il formaggio non avrà fatto una piccola crosticina. Servite con la zuppa calda.



RISTORANTE UNIVERSO
Via Bergamaschino 19
15049 Vignale Monferrato (AL)
Tel 0142/933052

PASTICCERIA PORTINARO
Via G. Lanza 17/19 
Casale Monferrato

11 commenti:

  1. Non credo sia un segno dell'età che avanza...anche se devo ammettere che appena qualche anno fa snobbavo chi, come me adesso, passava ore ai fornelli...ma forse sono i gusti che, crescendo, cambiano! :-) Ad ogni modo, quel che è, è, gustiamoci questa zuppa va' che è meglio, perchè è assolutamente dleiziosaaa!

    RispondiElimina
  2. adoro i cavolfiori ma sabato al mercato non ne ho visti, ma forse sbaglio
    per me sono la mia classica verdura invernale
    ottima la tua zuppa :P
    buona settimana

    RispondiElimina
  3. anche a me piace tanto citare i posti dove, in giro per l'Italia, mi capita di mangiare dell'ottimo cibo. Sicuramente mi prendo nota del ristorante (a breve andrò in Piemonte) e poi della zuppa light per il mio ritorno :-)
    Buonanotte

    RispondiElimina
  4. sai che purtroppo da molto tempo sono latitante rispetto ai bei posti dove di mangia bene, leggendo i tuoi post sospiro ogni volta e rispetto al tuo quesito, il pensiero spinge verso la seconda ipotesi.. qualche anno fa (quand'ero senza bambini) viaggiavo di più!
    grazie della dritta light, fa sempre bene un'idea in più

    RispondiElimina
  5. Il caldo,non me li ha fatto neanche guardare i cavolfiori,ma ora un pensierino inizio a farlo!Ottima questa zuppa e i crostini son un vero sfizio!!
    Baci cara e grazie per le dritte!!

    RispondiElimina
  6. Ahimé Sonia secondo me c'entrano entrambi: età che avanza e gusti che cambiano...Effettivamente quello appena passato è stato un weekend davvero improntato alla (buona) tavola: venerdì Taste of Milano (la cipolla di Tropea caramellata e formaggio di capra dello chef Matias Perdomo me la sogno abche la notte...)e domenica splendida nel Monferrato (ma che buono era il bunet???). Sai che ti dico? Son contenta così! Un abbraccio simo

    RispondiElimina
  7. Sono dell'idea che i gusti cambino con l'avanzare dell'età ;) Mi piace molto leggere delle esperienze gastronomiche in giro per l'Italia. Domenica ero anch'io in Piemonte pensa...
    Molto invitante la tua zuppa leggera e profumata!

    RispondiElimina
  8. adoro trovare qualche posticino dove mangiare bene per poi parlarne da me ma ultimamente, ho dei problemi a casa che mi costringono a starmene ferma, non giro più molto. Mi rifaccio gli occhi con questo post e prendo nota in attesa di tempi migliori! un abbraccio....

    RispondiElimina
  9. Da buona piemontese non posso che gongolare con questo resoconto!!!Ma anche la zuppa è una vera tentazione!!Smack!!

    RispondiElimina
  10. @Gio hai ragione i cavolfiori iniziano ad esserci in questo periodo. Io li ho trovati da Bio Express quindi sono certa siano del territorio. Vedrai che questa settimana li trovi. Sonia

    RispondiElimina
  11. Che sfiziosa questa zuppa! Deve essere buonissima e la presentazione mi piace un sacco!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...