domenica 10 aprile 2011

Torta siciliana con melanzane


Non siamo scappate dall'altra parte del mondo (come vorrei fare molto spesso) e non abbiamo abbandonato il blog ma trascurato tutto  si e parecchio! Il fatto è che quando proprio non riesci non c'è niente da fare. Così è appena terminata una settimana in cui Simona ed io non ci siamo neanche sentite al telefono: io una trottola in l'Italia per motivi di lavoro (weekend compresi!) lei mille vicissitudini. Incrocio le dita per la prossima settimana, sperando di ritornare ad una simil normalità. 
In tutto questo mio vagare chi ha sofferto davvero è stato il mio frigorifero e di conseguenza i miei pasti. Tra un panino al bar di corsa ed un rincorrere di treni, l'unica spesa che sono riuscita a fare grazie al mercato sotto casa, ha prodotto volutamente questa torta siciliana di Ernst Knam tratta dal suo libro "Viva le torte! Dolci e salate". Io ho utilizzato la pasta brisè già pronta per i motivi di cui sopra, e non ho fritto le melanzane perchè ho scelto la cottura alla griglia. Il risultato mi ha convinta appieno, come tutte le ricette di Knam che ho sperimentato fino ad ora. 



Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisè
400gr pomodori ramati da sugo
60gr olive taggiasche snocciolate
40gr ricotta salata grattuggiata (o provolone o pecorino dolce)
40gr acciughe sott'olio
20gr capperi sotto sale
3 melanzane (io ne ho usate 2 grosse)
2 spicchi d'aglio
1 manciata di basilico
olio 
sale 
pepe

Per la creme royale:
1/2 litro panna
3 uova
sale e pepe




Lavare le melanzane asciugarle e tagliarle a fettine sottili. Sistemarle su una gratella da forno cosparse di sale e lasciarle spurgare per almeno un'ora. Poi tamponarle con carta da cucina.
Nel frattempo scottare in acqua bollente i pomodori, pelarli e privarli dei semi. Versare in una padella due cucchiai di olio e due spicchi di aglio che vanno tolti appena iniziano a prendere colore. Aggiungere i pomodori tagliuzzati, i capperi dissalati, le acciughe, le olive tagliate a pezzetti e il basilico. Salare, pepare e cuocere per circa 15'. 
Cuocere le melanzane alla griglia (o in forno o fritte), salarle peparle e unirle al sugo di pomodoro, aggiungere la ricotta salata e mescolare bene.
Nel frattempo si prepara la creme royale: versare la panna fredda in una ciotola e le uova una alla volta sbattendo con la frusta. Regolare di sale e pepe.
Ora si può assemblare la torta: foderare uno stampo a cerniera con la pasta brisè, riempire con il composto di melanzane e pomodori e alla fine aggiungere la creme royale. Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.






11 commenti:

  1. direi che l'effetto "casa", con questa meravigliosa torta, è raggiunto in pieno, da godersi un pranzetto a tutto relax ;)

    RispondiElimina
  2. davvero stupenda e buonissima!!:)mi salvo la ricetta per farla subitissimo!

    RispondiElimina
  3. che golosità questa torta salata... che sa anche d'estate grazie alle mie adorate melanzane! brava

    RispondiElimina
  4. vi capisco, questi periodi vengon fuori...ed è un bel rebelotto(come si dice qua al nord!!!)
    Certo che avete ripreso alla stragrande, questa torta salata è una meraviglia...
    buon inizio settimana, bacioni

    RispondiElimina
  5. La mancanza di tempo è un male comune, però a una torta salata non si dice mai di no, sopratutto se ricca e farcita come questa! E' praticamente un piatto unico...dev'essere squisita!

    RispondiElimina
  6. Ciao, certo che la tua settimana è stata davvero intensa! PErò sei tornata alla grande con una ricetta che sa molto di estate e di sapori forti, come piacciono anoi.
    Il risultato ci incuriosisce moltissimo, ce la segnamo da provare.
    baci baci

    RispondiElimina
  7. Tutti ingredienti che adoro alla follia!
    La metterò nella lista delle ricette da provare! :)

    RispondiElimina
  8. scenografica e perfetta!! :))

    RispondiElimina
  9. Approvo in toto l'idea di grigliare le melanzane: lo faccio anche per la parmigiana ed è interessante l'effetto leggerezza che esprimono :D

    P.S.: la pasta brisée puoi anche farla quando hai tempo e congelarla, per averla pronta nelle emergenze ...

    RispondiElimina
  10. Ho seguito la scia di profumo di questa torta, che essendo siciliana come me, ho sentito molto da vicino :) Caspita che bella! Adesso che si avvicina l'ora di pranzo, il profumo si fa più intenso.
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Vorrei farla per una cena che ho prossimamente, puoi dirmi che diametro di teglia hai usato con queste dosi?
    E poi una precisazione, quando unisci le melanzane grigliate ai pomodori, le spezzetti o le lasci a fette intere?
    Mille grazie :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...