martedì 31 agosto 2010

Crumble di zucchine e feta alle nocciole




Per rendere meno pesanti queste giornate di ritorno al lavoro e alla città…è fondamentale coccolarsi con qualche piattino sfizioso, che ricordi i sapori delle vacanze e certi scenari che abbiamo fotografato con la mente e che ci aiuteranno a non soccombere durante l’inverno. Penso lo facciano tutti, ma io cerco sempre di portarmi a casa dai viaggi certe “immagini” e certe sensazioni: una nuotata con i colori del tramonto, l’aperitivo con olive e polpettine di zucchine, la luce calda che filtra da una persiana, i colori del mare di Mikri Vigla, la vista da un ristorantino Deli…zioso sull’isoletta di Schinoussa. Mi fermo qui, ma potrei continuare… E a proposito di zucchine, qualche giorno fa mi aveva colpita il crumble di zucchine di Elga del blog Semi di Papavero (qui). Ho cercato di rifarlo, con qualche piccola modifica. Il risultato mi è piaciuto, ma forse la prossima volta eliminerò la farina di semola sostituendola con il pangrattato. Inutile dire che zucchine, menta & feta rappresentano un trio che, letteralmente, adoro…!



Crumble di zucchine e feta alle nocciole

Ingredienti:

200 g di zucchine grattugiate
100 g di feta
1 cucchiaio di farina di semola
menta
olio extravergine di oliva
sale
Per il crumble:
130 g di farina
1 cucchiaio di pangrattato
2 cucchiai di granella di nocciole
paprika
60 g di burro


Versare le zucchine un recipiente. Aggiungere la farina di semola, la menta a piccoli pezzettini e la feta sbriciolata. Aggiungere 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, regolare di sale e sistemare le zucchine in una pirofila unta di olio. Preparare il crumble: in una terrina mescolare bene farina, pangrattato, una spolverata generosa di paprika, un pizzico di sale e il burro morbido a pezzetti fino a ottenere le briciole. Spargere il crumble in uno strato uniforme sulle zucchine, completare con la granella di nocciole e infornare a 180° per 25 minuti.


venerdì 27 agosto 2010

Insalata "greca"




Eh sì: la nostalgia della Grecia era troppo forte... Dopo aver pranzato in vacanza quasi tutti i giorni con la “classica” insalata greca, non ho resistito e ho replicato chez moi, sul mio balcone, questo freschissimo piatto che sa d’estate, di sole, di Mediterraneo. Il risultato è stato molto buono ma…ovviamente gustare questo fantastico mix di sapori in totale relax sul ristorantino della spiaggia, con la verdura del posto, le olive greche, i capperi freschi era tutta un’altra cosa. A Naxos ogni posto preparava una propria variante (chi senza olive, chi senza capperi o senza pane…). A me è piaciuta particolarmente la versione con pane secco, tanti capperi, peperoni verdi e aggiunta di origano. Confesso che l’idea di mangiare insieme cetrioli + cipolle crude + peperoni (ingredienti che singolarmente non amo moltissimo) inizialmente mi ha preoccupata un po’ ma...magia, assolutamente zero problemi di digestione. Che bontà!


Insalata “greca”

Ingredienti per due persone:

200 g di feta
2 pomodori (io ho usato i cuori di bue)
1 cetriolo grande
1 cipolla rossa di Tropea
4 peperoni verdi dolci
100 g di olive nere greche
1 panino multicereali (meglio se del giorno prima)
capperi
origano
olio extra vergine di oliva
Sale
Mondare le verdure e tagliarle a pezzi abbastanza grossi. Versarle in una ciotola capiente, aggiungere il pane tagliato in quattro pezzi, le olive, i capperi, il sale e l’olio extravergine di oliva. Mescolare bene, aggiungere la feta, tagliata a dadini oppure in bastoncini, e completare con una generosa spolverata di origano.


martedì 24 agosto 2010

Pesche ripiene e...buon rientro!


Ed eccoci qua…vacanze finite. Almeno per me. Sonia è ancora in Sud Africa a godersi il suo viaggetto, io invece sono appena tornata da un bel giro a Valencia…ma confesso di aver lasciato il cuore in Grecia, a Naxos… Come mi è piaciuta quest’isola! Ho ancora nitida la splendida sensazione di una cenetta in riva al mare, sotto le stelle, con i piedi nella sabbia, il venticello dolce, le classiche tovaglie a quadretti bianchi e blu di una taverna greca senza fronzoli ma con un’anima forte e un’atmosfera rilassata e senza tempo. Ottima compagnia, una Mithos ghiacciata, tzatziki e polpettine di zucchine, di formaggio, di carne, dolmades e pomodori ripieni di riso, moussaka e cocottine di carne al limone, bocconcini di pollo allo yogurt e menta…Non voglio dilungarmi troppo…ma sappiate che tornerò sicuramente a parlare della Grecia, soprattutto della cucina: ho fatto incetta di capperi e menta! Eh sì, il blog mi è mancato molto e per fortuna la voglia di cucinare non mi è passata…anzi! Ieri avevo proprio bisogno di qualcosa di buono per sopravvivere al rientro e magicamente dal cilindro (ovvero dal frigorifero e dalla dispensa vuotissimi!) son saltate fuori queste pesche ripiene di amaretti e cioccolato. Per restare in tema, volendo si possono accompagnare con dello yogurt greco lavorato con un po’ di miele….Ottimo!


Pesche ripiene

Ingredienti (per 2):
3 pesche gialle
50 g di amaretti
30 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio scarso di cacao amaro
5/6 mandorle
mezzo bicchiere di marsala

Lavare accuratamente le pesche e tagliarle a metà, levando il nocciolo. Svuotarle leggermente con un cucchiaio, mantenendo i bordi ben solidi. Aggiungere la polpa così ricavata a quella di una pesca (sbucciata), sminuzzare bene e tenere da parte. Nel mixer, tritare gli amaretti, le mandorle e il cioccolato e unire a questo mix la polpa di pesche. Aggiungere il cacao amaro e un cucchiaio di marsala, mescolare per bene, fino a raggiungere una bella consistenza cremosa. Riempire le mezze pesche con questo composto e disporle in una pirofila. Irrorare con il marsala rimasto e cuocere a 180° per circa 20 minuti. Si formerà uno sciroppo da versare sulle pesche un paio di volte durante la cottura. Si mangiano fredde ma tiepide sono ottime. A piacere, servire spolverizzando con dello zucchero a velo.

venerdì 6 agosto 2010

Insalata di gamberi e buone vacanze


Ebbene si! Finalmente ci siamo, anche l'albero della carambola chiude per ferie fino alla fine di agosto.
Simona è partita per la Grecia lunedì ed io domani parto per il Sudafrica. Sono sicura che torneremo a casa con un bel pieno di energia (che è quello di cui abbiamo bisogno tutti..mi sembra di capire) ma soprattutto ritorneremo con foto e nuove ricette tipiche da sperimentare, in fondo si sa anche in vacanza le passioni rimangono le stesse!!!
Come ultimo giorno a Milano, non mi rimane altro in casa che poche cose che servono a preparare una bella insalata mista:

Insalatina, finocchio, cetriolo, avocado, gamberi cotti al vapore e per condire ho fatto un mix con olio sale pepe limone ed un pò di senape.

Quindi, chiusi forno e fornelli e svuotato quasi del tutto il frigorifero ..non mi rimane che augurare a tutti quanti delle splendide vacanze. Che si parta oppure no non importa, il mio augurio è di ritrovare le forze che in genere in questa parte dell'anno vengono a mancare. Ognuno le ritroverà a proprio modo...e al rientro potremo condividere le nostre esperienze con tante persone: mi sembra già tanto!

Buone vacanze da Sonia e Simona

martedì 3 agosto 2010

Torta di amaretti e pesche



Ho preso questa ricetta da Donna Hay n°49, non è che in questi giorni sono fissata con lei, ma sto solo approfittando delle mie ferie (prima della grande partenza x il Sudafrica) per sistemare un pò di ricette. Sto organizzando un archivio su file excel, una cosa da maniaca mi rendo conto...ma se non faccio così mi dimentico delle ricette ed ogni volta devo sfogliare tutti i giornali di cucina che compro. Non riuscirò mai a finirlo, appena arrivo a buon punto compro altre riviste e tutto ricomincia da capo, ma almeno  ci sto provando. In questo mio maniacale sistemare mi sono imbattuta in questa veloce e semplice torta che a dire il vero una volta sfornata mi ha lasciata un pò perplessa. Non assomigliava alla foto pubblicata..ma questo dovrei saperlo, le foto hanno altre esigenze, e la consistenza era piuttosto molliccia. Insomma l'aspetto non era dei migliori ma con delle fette di pesche fresche adagiate ed un pò di zucchero a velo la torta ha ripreso sembianze dignitose. Per quanto riguarda la sostanza, che è quello che ci interessa....risultato centrato!!


Ingredienti

4 pesche tagliate a fettine
2 cucchiai di zucchero
200gr di amaretti sbriciolati
40 gr di burro 
2 uova
zucchero a velo per decorare


Scaldare il forno a 160°. Mettere le pesche in una ciotola con lo zucchero e gli amaretti, mescolare e aggiungere il burro e le uova. Mettere il composto in una teglia imburrata di circa 20 cm e infornare per 35/40 minuti circa. La ricetta suggeriva di accompagnare la torta con della crema o del gelato alla vaniglia.

Postato da Sonia


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...